Camera di Calibrazione Geotecnica

La camera di calibrazione geotecnica è un sistema che consente di replicare in laboratorio lo stato tensionale efficace di un determinato volume di terreno in sito.

Consiste in una camera cilindrica di grandi dimensioni (d=120 cm, h=150 cm) all’interno della quale viene ricostituito un campione di terreno secondo le specifiche richieste di granulometria ed addensamento. Il campione di terreno viene quindi consolidato ad uno stato tensionale riproducente quello del sito alla profondità di interesse. La camera può applicare un confinamento laterale ed un confinamento verticale al provino così da riprodurre stati tensionali isotropi o anisotropi.

L'ambiente di prova della camera di calibrazione è sufficientemente esteso, strumentato e controllato, così da conferire piena significatività alle esperienze condotte. All’interno della camera di calibrazione possono essere replicate prove geotecniche in sito di tipo penetrometrico, dilatometrico e pressiometrico (CPT, CPTU, DMT, SBPM, CH DH, PLT) eseguite con la stessa strumentazione e le stesse procedure del sito.

Il suo uso è principalmente finalizzato a:

  • validare e calibrare modelli interpretativi
  • definire le correlazioni tra i parametri geotecnici del terreno ricostruito e quelli misurati direttamente dalla prova
  • sviluppare, verificare, tarare e calibrare strumenti di prova