Colonna Risonante
Flow - pump Hitep Vs - Vp Edometro Ko Colonna Risonante Torsionale ciclico Misure locali TD rigidezza imposta Triax grande diametro Triassiali cicliche Taglio semplice Estrusione Elenco prove

Home
Su

 

Prova di colonna risonante (RC) - Determinazione del modulo di taglio G e dello smorzamento D in funzione della deformazione di taglio g

Le prove di colonna risonante consentono di determinare il modulo di taglio G e lo smorzamento dei terreni al variare delle deformazione di taglio imposta, da valori molto piccoli (intorno a 10-5%) fino a circa 10-2%. Vengono largamente impiegate in tutti i casi in cui i terreni sono sottoposti a sollecitazioni dinamiche, per lo studio dei problemi di deformazione dei terreni e di propagazione delle onde. ISMGEO dispone di diversi tipi di oscillatori utilizzabili in tali prove; alcuni operano su provini consolidati isotropicamente, altri anche su campioni sottoposti ad uno stato anisotropo di consolidazione.

 

Il sistema elettromagnetico è alimentato da un generatore di onde sinusoidali a frequenza variabile. Il segnale elettrico utilizzato per produrre la torsione e quello dell’accelerometro, che misura il moto della testa, sono visualizzati sugli assi X-Y di un oscilloscopio e danno luogo ad una configurazione ellittica quando il campione è in risonanza. I valori della frequenza di risonanza e dell’accelerazione indotta sono utilizzati per il calcolo del modulo di taglio e delle deformazioni. La curva di decadimento, prodotta interrompendo in risonanza l’eccitazione torsionale, permette di valutare lo smorzamento del materiale espresso come percentuale dello smorzamento critico.

 

Figura 1: Teoria della determinazione del modulo G dalla misura delle frequenza di risonanza

 

 

Figura 2: Schema della colonna risonante di tipo "Fixed - free"

 

Figura 3: Esempio di risultato ottenuto con la prova di colonna risonante